Scuola per l’infanzia e piazza pedonale – Bisceglie (BAT)

COMUNE DI BISCEGLIE (BAT)

Lavori di realizzazione delle urbanizzazioni secondarie P.E.E.P. – Maglia 167 di PRG – Scuola per l’infanzia e piazza pedonale
Il piano urbanistico denominato P.E.E.P. (Piano di Edilizia Economica e Popolare) in cui si inseriscono la nuova piazza e la scuola per l’infanzia, è un piano di edilizia residenziale pubblica previsto dal Comune di Bisceglie per insediare oltre 1500 abitanti. La superficie totale del lotto, pari a circa 7.750 mq è stata suddivisa in 3.750 mq circa per la piazza e 4.000 mq circa per la scuola. L’area di intervento è stata individuata in posizione assolutamente centrale rispetto al nuovo quartiere residenziale, in modo da diventare un vero centro di aggregazione per gli abitanti. La posizione della scuola consente di ridurre al minimo i tempi di percorrenza per il suo raggiungimento da parte degli alunni.

LA NUOVA PIAZZA – Lo spazio antistante la scuola risulta organizzato con un’area centrale pavimentata e due aree verdi alberate laterali, rievocando la tradizione pugliese della “villa comunale”, la piazza dota il nuovo quartiere del suo giardino urbano, luogo di ritrovo per i residenti di tutte le età nelle diverse ore del giorno e nelle diverse stagioni. La piazza diventa quindi un luogo flessibile per attività all’aperto di diversa natura (piccoli spettacoli musicali e teatrali, arene cinematografiche all’aperto, etc.) ed anche uno spazio per l’allestimento del mercato rionale settimanale. La pavimentazione della piazza segue nel disegno il ritmo delle strutture portanti della scuola. La dotazione degli arredi urbani è completa: panchine, fontanelle, rastrelliere per biciclette, quattro livelli di illuminazione, un bagno pubblico.

Committente
Comune di Bisceglie (BAT)
Oggetto dell’appalto
Lavori di realizzazione delle urbanizzazioni secondarie P.E.E.P. – Maglia 167 di PRG – Scuola per l’infanzia e piazza pedonale
Location
Bisceglie (BAT)
Importo lavori
€ 1.435.737,91
Realizzazione
2016 – 2017


LA NUOVA SCUOLA – La nuova scuola sarà per la piazza una vera e propria quinta architettonica, con un ruolo centrale non solo a livello funzionale, ma anche urbano. Il progetto pone particolare attenzione al comfort dei piccoli utenti dell’edificio. L’edificio è dimensionato per un massimo di 180 alunni ed è costituito da un blocco unico ad un solo piano, con due altezze diverse: 2,70 m per gli spazi di servizio e 3,40 m per gli spazi didattici. Il blocco esterno compatto ha all’interno una corte aperta, dalla forma curvilinea irregolare, delimitata da uno spazio ad anello con duplice funzione di corridoio di distribuzione e di spazio didattico e ludico per le attività libere degli alunni. Lo stesso corridoio fuoriesce sulla piazza “invadendo” l’ambito urbano con uno spazio vetrato che consente un doppio ingresso alla scuola. Gli ambienti sono divisi in modo da ospitare verso la piazza gli spazi comuni e di servizio, mentre nella parte posteriore, più tranquilla, le sei sezioni didattiche. Le pareti verticali portanti sono realizzate in blocchi di termolaterizio. Le strutture della pensilina d’ingresso e il corridoio ad anello centrale sono realizzate mediante uso di carpenteria metallica. Le finiture interne sono realizzate solo con materiali scelti opportunamente in funzione delle prestazioni richieste per la destinazione d’uso. Il progetto prevede una considerevole quantità di superfici vetrate, sia interne che esterne, e differentemente esposte: i valori di illuminamento naturale sono infatti notevolmente superiori alla richiesta normativa, mentre per filtrare e controllare l’illuminazione solare diretta, alcuni infissi esterni sono protetti da pensiline in legno o in calcestruzzo armato. Le opere a verde di pertinenza della scuola sono un’ideale continuazione della piazza, mentre nella corte interna sono presenti alberi che garantiranno un’ulteriore ombreggiatura alla parte esterna e disegneranno un cortile sempre differente al variare delle stagioni.
Al progetto iniziale sono state apportate alcune migliorie in fase di gara:
– installazione di un impianto fotovoltaico in copertura;
– sostituzione / integrazione dei corpi illuminanti con apparecchi a LED;
– raccolta e riuso delle acque meteoriche ai fini dell’irrigazione del giardino della
scuola e dello scarico dei servizi igienici.

AltriProgetti

Commissione Europea - Centro Comune di Ricerca, Edificio 27B - Ispra (VA)

Progetto Precedente

Noua piață și grădinița - Bisceglie (BAT)

Progetto Successivo