Intervento di rigenerazione urbana della periferia est della citta’ di Mantova secondo il progetto “Mantova Hub” - lotto 1 - lotto 2/stralcio 2.1B/stralcio 2.1C

Il progetto complessivo proposto è una riflessione strategica sulla natura dello spazio tra la città di Mantova e l’acqua del Lago Inferiore. Riqualificando un sistema di spazi sottoutilizzati, abbandonati e degradati, il progetto individua un nuovo “territorio di mezzo” tra la città e l’acqua, costituito da una sequenza di spazi collettivi, ciascuno connotato da sua una precisa funzione urbana e pubblica, grazie a una forte alleanza pubblico-privata.
Ripensare questi spazi significa articolarli in modo da accogliere e collegare i caratteri dei sistemi urbani e naturali circostanti, senza affermare il primato degli uni sugli altri.
Le tre nuove piazze previste dal progetto non costituiscono solo un inedito sistema di spazi collettivi per Mantova, ma riassumono alcune delle principali caratteristiche e valori del territorio mantovano: il suo rapporto con l’acqua, con la terra, la presenza della natura e della cultura. Il nuovo “territorio di mezzo” si relaziona infatti – anche su vasta scala – sia con la città, sia con l’acqua: con la vita quotidiana della città, con i suoi percorsi culturali e produttivi.
Gli interventi previsti in questa fase comprendono le seguenti aree:

  • Area delle Ex Ceramiche
  • Area San Nicolò